La quantità dei giochi disponibili si è estesa ! Che incredibile notizia a poco dal lancio della nuova console made in Google ,la lineup si espande sullo store.

A differenza di quanto fino a poco fa era stato detto, con un tweet è stata annunciato l’aumento dei giochi disponibili.

Guardate un po’:

GoogleStadia Lineup Estesa

Sono veramente entusiasta di quanto sta accadendo.

Si è unito pure il titolo di Final Fantasy XV ! Ora veramente la mia indecisione su che giochi prendere è alle stelle.

Escluso Destiny 2 che viene omaggiato, la lista dei giochi che voglio rimane:

  • Assassin’s Creed Odyssey
  • Red Dead Redemption 2
  • Final Fantasy XV

E poi vedo che verranno rilasciati anche Borderland 3, titolo molto acclamato, ma che onestamente non mi attira assai, ho provato a giocare al borderland 2, ma non è lo stile che fa per me.

I tomb raider sono interessanti ma li ho già giocati con la ps4 e non intendo comprarli anche per google stadia.

La lineup inoltre si estende anche con Dragonball che a parte il nome, lo stile di giochi proprio mi fa schifo.

Non comprerò assolutamente NBA 2k e football manager. Rimasto scottato in passato non si ripetono gli errori due volte.

Considerazioni

Col fatto che la lineup si espande mi si scombinano anche i piani di budget di acquisto dei giochi. Vorrei avere molto più tempo da dedicare ai giochi.

Sicuramente per come è strutturata la google stadia, sarà per me molto più facile portarla in giro quando vado in ferie rispetto a una console fisica.

Questo infatti è uno dei pregi della Google Stadia che amo di più. Un gamepad e poco più.

Anche se non è una console come il nintendo ds o la swtich, ma stiamo parlando di un mercato differente e anche con giochi differenti, per esempio il mio più grande rimpianto è pokemon scudo e spada che non ci posso giocare non avendola.

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail

La domanda fondamentale è : su quale PC funziona Google Stadia? Quali sono le specifiche PC che servono?

Logo Google Stadia

Le specifiche pc sono un problema che attanaglia sempre ogni videogiocatore. Sopratutto quelli che amano giocare solo ai tripla A o simili. Insomma quelli con “la grafica da paura”.

Tendenzialmente tutto Stadia si basa sul cloud quindi tecnicamente basta una linea internet abbastanza potente e un qualunque disposizitvo con Chrome installato.

Tuttavia la casa madre di Google ha diramato alcune specifiche pc consigliate/minime della macchina con cui utilizzerete Stadia.

SO: Windows 7 SP1, Windows 8.1, Windows 10 (64 bit)
Processore: AMD FX-8350 4.0 GHz, Ryzen 5 – 1400, Intel Core i7-3770 3.5 GHz
Scheda grafica: AMD Radeon R9 290 o NVIDIA GeForce GTX 970 (4GB di VRAM o superiore con Shader Model 5.0) o superiore
Memoria: 8 GB RAM
Impostazioni di gioco: elevate
Archiviazione: 46 GB di spazio disponibile su hard disk
DirectX: DirectX Redistributable (giugno 2010)
Audio: scheda a audio compatibile con DirectX 9.0c con i driver più aggiornati

Specifiche consigliate per giocare in 4K a 30fps

Processore: AMD Ryzen 1700X o Intel Core i7 7700
Scheda grafica: AMD Vega 64 o Nvidia GeForce GTX 1080
Memoria: 16 GB RAM

Probabilmente nel futuro le specifiche di Stadia si abbasseranno e i titoli AAA non richiederanno un consumo eccessivo di risorse.

Tutto rose e fiori ? Oggettivamente il problema della latenza in più dovuta allo streaming probabilmente sarà un problema per i giocatori professionisti. Per i casual gamer e streamer non risentiranno così tanto. Sono certo che considerando che si chiama Google la casa madre che si è occupata di questo rivoluzionario settore, non avranno problemi ad arginare i difetti, oltre che il cloud è di Google stessa e nessuna azienda concorrente detiene infrastrutture simili.

Un aggiornamento di Chromium ha aggiunto il supporto per i controller di Nintendo Switch al browser di Google, possiamo speculare che su Stadia ci saranno anche titoli dedicati al mondo Nintendo ?  Mi piacerebbe pensare che giochi come Zelda e Pokemon siano disponibili anche su Stadia.

Google ha annunciato anche il lancio di Stadia Games and Entertainment, una nuova divisione dell’azienda, il cui unico scopo è progettare giochi in esclusiva per Google Stadia.

Un altro posto di lavoro in cui mi piacerebbe tantissimo lavorare. Per ora mi concentro a pensare con quale titolo iniziare l’avventura con la Google Stadia.Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail

Google Stadia è alle porte, mancano pochi giorni.

L’arrivo di Google Stadia creerà scompiglio al mondo dei videogiochi ? Io ci spero, credo molto nel potere e nella bravura di Google. Ricordiamo la lineup di giochi a disposizione al day 1 con questa immagine informativa:

Google stadia lineup giochi day 1

L’elenco completo dei giochi disponibili dal 19 novembre (day 1):

  • Assassin’s Creed Odyssey
  • Destiny 2: The Collection (gratuito con l’abbonamento)
  • Gult
  • Just Dance 2020
  • Kine
  • Mortal Kombat 11
  • Red Dead Redemption 2
  • Rise of the Tomb Raider
  • Samurai Shodown
  • Shadow of the Tomb Raider: Definitive Edition
  • Thumper
  • Tomb Raider: Definitive Edition

Google ha annunciato che entro la fine dell’anno saranno disponibili:

  • Attack on Titan 2: Final Battle
  • Borderlands 3
  • Darksiders: Genesis
  • Dragon Ball Xenoverse 2
  • Farming Simulator 19
  • Final Fantasy XV
  • Football Manager 2020
  • Tom Clancy’s Ghost Recon Breakpoint
  • Grid
  • Metro: Exodus
  • NBA 2K20
  • Rage 2
  • Trials Rising
  • Wolfenstein: Youngblood

Google Stadia sarà disponibile dal 19 Novembre solo per chi ha acquistato un Founder’s Pack o la Premiere Edition, che include tre mesi di abbonamento a Pro, un Chromecast Ultra e un controller Google Stadia.

Successivamente partiranno le spedizioni degli altri tipologie insieme agli altri abbonamenti Pro e dal 2020 la versione base gratuita del servizio.Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail

Eliminare i popup dal web è una missione.

Il mondo è pieno di incapaci che seguono guide di guru di sta ceppa che dicono che sui siti devono mettere i popup per attirare l’attenzione dell’utente e fregargli la mail con stupidi download.

Punto 1, se mai nella vostra vita incontrate “guru della seo” o “guru” in generale, sono degli inetti cerebrolesi che non sanno niente di quello che vi propinano. Hanno solo uno scopo: vendervi qualche loro cagata inutile che siano libri o altre buffonate.

Purtroppo eliminare i popup è facile sui pc, personalmente ho trovato più complicato farlo sui tablet e cellulari.

Come eliminare i popup su computer

Vi elenco i principali browser che il 99.9 % della popolazione usa, sicuramente una soluzione la trovate.

Google Chrome

  1. apri il browser
  2. vai nel Menu (alto a destra le 3 barre orizzontali)
  3. seleziona  Impostazioni
  4. click su Mostra impostazioni avanzate
  5. vai alla sezione Privacy
  6. premi Impostazioni contenuti
  7. vai a Popup
  8. applica la spunta su Non consentire la visualizzazione di popup nei siti (consigliata)
  9. premi Fine

Mozilla Firefox

  1. apri il browser
  2. vai nel Menu (alto a destra le 3 barre orizzontali)
  3. seleziona  icona a forma di ingranaggio
  4. click su Contenuti
  5. cerca la sezione Finestre pop-up
  6. applica la spunta su Blocca le finestre pop-up
  7. chiudi firefox

Internet Explorer

  1. davvero usi ancora Internet Explorer? Ma che problemi hai?
  2. apri il browser
  3. click icona a forma di ingranaggio (alto destra)
  4. click su Opzioni Internet
  5. applica la spunta su Attiva blocco popup (sez. Blocco popup)
  6. click su Applica 
  7. click su OK 

Microsoft Edge

  1. apri il browser
  2. click icona con tre puntini (alto destra)
  3. click su Impostazioni
  4. apri Visualizza impostazioni avanzate
  5. applica Attivato alla sezione Blocco popup

Safari

  1. apri il browser
  2. click Safari  (alto sinistra nel menu)
  3. click su Preferenze
  4. seleziona Siti web
  5. trova la sezione Finestre a comparsa (a sx)
  6. espandi Quando visito altri siti Web
  7. seleziona Blocca e avvisa

Come eliminare i popup su smartphone e tablet

I passi sono simili ai metodi sopra. I browser sono simili, solo lo schermo è più piccolo. Come eliminare i popup sui cellulari / smartphone sta diventando una vera noia. Li odio.

  • Chrome (Android/iOS)
    1. avvia l’app Chrome
    2. menu (le 3  linee orizzontali in alto a destra )
    3. seleziona Impostazioni
    4. poi Impostazioni contenuti
    5. seleziona Blocco popup
  • Firefox (Android)
    1. avvia l’app Firefox
    2. digita about:config nella barra degli indirizzi
    3. cerca la chiave dom.disable_open_during_load 
    4. settare a true
  • Safari (iOS)
    1. click su icona di Impostazioni
    2. apri l’icona Safari
    3. mettere in modalità ON l’opzione Blocco pop-up

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail

Come leggere scheda SD su PC non è proprio una cosa semplice, soprattutto se si è abbastanza neofiti.

Prima di tutto consiglio di leggersi le guide degli apparecchi che usano queste schede. Siano essi cellulari, fotocamere, computer o altro.

Passi per la scheda SD

Formati di scheda SD

Primo passo fondamentale è riconoscere il formato della scheda SD.

MicroSD

Uno dei formati più diffusi di schede di memori è microSD, dimensioni più piccole rispetto ad altri (15 x 11 x 1 mm),  usata sopratutto in smartphone android che supportano l’espansione della memoria interna. Presenta vari tipi di velocità e capienze.

Sono presenti in commercio anche adattatori che passano dalla scheda microSD alla scheda SD, come il Kingston che con meno di 6 euro si ha l’adattatore e la micro sd da 8 gb. Ottimo affare.

SD Card

Il formato SD Card o scheda SD  è un formato piuttosto diffuso nel settore della fotografia e delle videocamere digitali, dimensioni piccole ma più grandi del microSD (32 x 24 x 2,1 mm). Presenta vari tipi di velocità e capienze. Utili soprattutto per chi necessita di  salvataggi rapidi, per l’appunto come le macchine fotografiche digitali.

Nano SD/Nano Memory Card (NM)

La nanoSD o Nano Memory Card NM, di recente creazioni, è una scheda dalle dimensioni di una nano SIM (12,30 × 8,80 mm) ed è molto capiente.

Altri tipi di schede di memoria

Esistono comunque altri formati di schede che probabilmente sono fuori uso, ne cito due che ho incontrato e usato in passato.

  • CompactFlash Card: questa la ricordo perché erano grandi, simili alle schede del nintendo ds. Le usavo sulla vecchia macchina digitale. Tenevano poca memoria ed erano scomode.
  • Memory Stick: si tratta di un formato proprietario di Sony che si usava sulle vecchie playstation se non ricordo male, per salvare i giochi.

PC con lettore integrato

Nei PC desktop, solitamente è presente frontalmente una fessura. Trova la fessura giusta e infila schedina dal verso corretto.

Nei notebook, una volta era presente lo slot SD Card, forse ora meno diffuso. Trova la fessura e inserisci la scheda SD.

Come leggere scheda SD usando un lettore esterno

Sono disponibili dei lettori di schede esterni, collegabili al computer tramite cavo USB, e spesso pure multi formato. Comodi e veloci. Proprio perché c’è stato un trend di assenza di periferiche extra sui computer. Non necessitano di software o di chissà quale alchemica invenzione.

Al link esposto trovate un po’ di modelli.

Come leggere ed elaborare i file sulla scheda SD

Sistema: Windows

  1. inserire la scheda nel lettore
  2. attendere eventuali installazioni di driver
  3. avviare Esplora File/Esplora Risorse (icona cartella gialla nella barra delle applicazioni)
  4. seleziona l’icona Computer/Questo PC a sx
  5. doppio clic sull’icona della scheda
  6. usala come ogni altra cartella del pc senza paura

Sistema: MacOS

  1. inserire la scheda nel lettore
  2. attendere la comparsa della icona sulla scrivania
  3. doppio clic sull’icona che si è creata

Puoi accedere alla scheda anche dal Finder.

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail

Vuoi  scoprire qual è il miglior convertitore video? Non so a cosa possa servirti, ma comunque ho deciso di dare qualche informazione utile, almeno qualche alternativa gratuita con i passaggi per le piattaforme windows e mac.

HandBrake

HandBrake, un ottimo software open source per convertire file video senza spendere. Molto semplice da usare, interfaccia utente essenziale e consente di generare filmati MP4 o MKV partendo da tutti i principali formati di file video. Ha dei profili-template pronti per semplificare la procedura di conversione.

Passaggi preventivi

  1. scarica il software dal sito Internet ufficiale
  2. premi Download HandBrake

Procedura WIN:

  1. avvia il file HandBrake-xx-Win GUI.exe
  2. clicca
  3. poi Next
  4. e infine  I AgreeInstall
  5. terminare la procedura con Finish

Procedura MAC:

  1. apri il .dmg
  2. trascina l’icona di HandBrake nella cartella Applicazioni
  3. Click destro del mouse sull’icona del software e seleziona Apri (procedura standard per software esterni al mondo apple)

Adapter

Adapter è un programma gratuito basato su FFMPEG, capace di trasformare tra loro tutti i principali formati video.

Interfaccia utente abbastanza intuitivo. Ha dei profili-template pronti per semplificare la procedura di conversione.

Passaggi preventivi

  1. scarica il software dal  sito Internet  ufficiale
  2. premi Download Adapter

Procedura WIN:

  1. avvia il file Adapter-x.x.x.exe 
  2. clicca
  3. poi OK
  4. e dopo Next
  5. spunta la voce I accept the agreement
  6. clicca 6 volte di fila su Next
  7. e infine  Install
  8. terminare la procedura con Finish

Procedura MAC:

  1. apri il .dmg
  2. trascina l’icona nella cartella Applicazioni
  3. Click destro del mouse sull’icona del software e seleziona Apri (procedura standard per software esterni al mondo apple)

In entrambi i casi è possibile che saranno anche scaricati  FFmpeg e VLC.

Altri convertitori video

Per completezza scrivo altri software sia per macchine Windows che per Mac. Onestamente, come ho scritto nell’incipit sono tutti programmi abbastanza inutili, non credo esista il miglior convertitore video in assoluto, ma dei software che a primo impatto risultano facili da usare per l’utente.

Formati Video

Forse si necessita di una doverosa postilla. Quando scrivo di formati video, si intende l’estensione (di input o di output). Ad esempio alcuni formati noti e di largo uso sono:

  • MP4
  • AVI
  • MKV
  • WMV
  • MOV
  • FLV

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail

Hai un Mac, che hai pagato una fraccata di soldi e sei così ad un empasse che non sai come aggiornare Safari ?

Bravo, questa guida è la cosa che fa per te perché parlo proprio di  come aggiornare Safari, come tutto sul Mac, una delle cose più semplici.

Come aggiornare Safari

Aggiornare Safari su macOS

  1. accendere il tuo prezioso Mac
  2. click sul logo Apple sulla barra dei menu
  3. selezionare App Store
  4. oppure versione facile: lanciare il Mac App Store presente sulla barra Dock
  5. click sulla scheda Aggiornamenti
  6. premere Aggiorna

TIPS: Abilitare gli aggiornamenti automatici

  1. apri Preferenze di Sistema
  2. premi Aggiornamento Software
  3. Spunta la voce Mantieni il Mac aggiornato automaticamente
  4. vai in Avanzate e attiva le opzioni:
    1. Cerca aggiornamenti
    2. Scarica i nuovi aggiornamenti quando disponibili
    3. Installa aggiornamenti macOS
    4. Installa aggiornamenti delle app da App Store
    5. Installa i file dei dati di sistema e gli aggiornamenti di sicurezza
  5. dai l’OK per salvare le modifiche

Aggiornamenti su iOS

  1. avviare l’app Impostazioni (icona ingranaggi)
  2. vai su Generali
  3. e poi Aggiornamento Software

Puoi attivare gli aggiornamenti automatici da iOS 12. Basta andare su : Impostazioni –> Generali –> Aggiornamento Software –> Aggiornamenti automatici e flagga positivamente Aggiornamenti automatici.

Vale la regola sia su Mac che su iPhone che se non trovi safari (o qualunque app in generale) nell’elenco è perché il tuo software è aggiornato, e non devi fare altro. 

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail

Ho da poco ripreso un iPhone un vecchio modello (iPhone 5) che il mio cellulare android si è rotto e ho preso questo da mio fratello. Non ha molta memoria ed è stato necessario attivare iCloud per salvare nel cloud dei dati e non abusare della (poca, pochissima) memoria.

Inoltre senza iCloud, non è possibile sincronizzare i dati delle applicazioni, i calendari, i contatti e la posta con gli altri dispositivi, dato che ho anche un tablet ipad veramente figo con pennino.

Inoltre WhatsApp salva su icloud i backup esattamente come faceva android con drive.

Come attivare iCloud

Abilitare iCloud e come attivare iCloud in 3 passaggi

I passi per  attivare iCloud su iPhone sono semplici:

  1. andare nel menu con le impostazioni di iOS (icona dell’ingranaggio se non l’han cambiata col tempo)
  2. click su Esegui il login su iPhone
  3. immettere i dati dell’account iCloud e premere Accedi

P.S. se non hai un account iCloud premere  Non hai un ID Apple o l’hai dimenticato e Crea ID Apple con i dati richiesti

Per impostazione predefinita, l’iPhone attiverà tutte le opzioni di sincronizzazione. Ti consiglio di disabilitarne qualcuna, perché lo spazio gratuito non è poi così grande

Configurare la sincronizzazione dei dati su iCloud

Come configurare iCloud e volendo disabilitare alcune sincronie:

  1. apri le impostazioni di iOS
  2. premere sul tuo nome
  3. poi premi iCloud e seleziona ciò che vuoi sincronizzare:
  • Foto – attivando questa funzione, tutte le foto, screen e i video che realizzerai con il tuo iPhone verranno archiviati in maniera permanente nella Libreria foto di iCloud. Questa voce ti prenderà gran parte dei giga gratuiti (pochi).
  • Posta – le impostazioni dei tuoi account email della app Mail verranno sincronizzati tra i dispositivi.
  • Contatti – per sincronizzare la rubrica del tuo iPhone con tutti i tuoi dispositivi .
  • Calendari –  sincronizzare gli eventi del calendario con tutti i device (consiglio di sincronizzare).
  • Promemoria – consente di sincronizzare i promemoria della app Promemoria (utilissima consiglio di tenerlo sincronizzato).
  • Note – sincronizza l’app Note. (secondo me utile).
  • Safari – permette di sincronizzare segnalibri, cronologia e altri dati. Per me non fondamentale.
  • Casa – sincronizza i dati della domotica (mai usato).
  • Salute – sincronizza i dati della salute (mai usato).
  • Wallet – permette di sincronizzare i dati del Wallet (mai usato).
  • Game Center – (inutile).
  • Siri – (inutile, come siri).

Gestire i servizi collegati ad iCloud

iCloud dà anche accesso a una vasta gamma di servizi gratuiti che aiutano:

  • Trova il mio iPhone – permette di localizzare l’iPhone su una mappa e di comandarlo a distanza tramite Internet, in modo da bloccarlo, farlo squillare o formattarlo in caso di furto/smarrimento. Per attivarlo: menu Impostazioni –> NOME –> iCloud –> Trova il mio iPhone e attiva Trova il mio iPhone (digita la password del tuo ID Apple).
  • Backup iCloud – ssalva dati, app e impostazioni dell’iPhone sul cloud, per ripristinare il dispositivo o un nuovo iPhone. Per attivarlo: menu Impostazioni –> NOME –> Backup iCloud e attuva Backup iCloud. I backup verranno effettuati in automatico se in rete wifi e attaccato alla corrente oppure cliccando su Esegui backup adesso.
  • Portachiavi iCloud – servizio che permette di salvare le password. Per attivarlo: menu Impostazioni –> NOME –> iCloud –> Portachiavi e attiva Portachiavi iCloud.
  • Libreria foto di iCloud – per archiviare foto e video in maniera permanente su iCloud, vedi sopra. La procedura è sempre uguale
  • Libreria musicale di iCloud – simile alle foto ma con la musica e si integra con  Apple Music. Ha un limite di 100.000 tracce. Per attivarlo: menu Impostazioni –> Musica e attiva  Libreria musicale di iCloud.
  • iBooks – per sincronizzare gli ebook e i documenti che contiene su tutti i tuoi device.

Quanto spazio su iCloud?

Il piano base di iCloud offre 5GB di spazio online per l’archiviazione dei dati.

Per gestire chi e cosa deve salvare su questo misero spazio : menu Impostazioni –> Nome –> iCloud –> Gestisci spazio. Le applicazioni verranno disposte automaticamente in ordine decrescente di spazio occupato.

Cancella i dati delle applicazioni che ritieni inutile premendo il tasto per eliminare i dati.

Pagare per più spazio su iCloud

I prezzi non sono così esagerati, ma comunque trovo inutile pagare:

  •  50 GB – 0,99 euro/mese.
  • 200 GB – 2,99 euro/mese.
  • 2 TB – 9,99 euro/mese.

Su  Gestisci spazio  seleziona la voce Modifica piano di archiviazione. Sottoscrivi il piano a te congeniale.

Disattivare iCloud su iPhone

Per cambiare l’account iCloud collegato all’iphone:

  1. Impostazioni –> NOME –> iCloud –> Esci,
  2. digita la password dell’account impostato attualmente
  3. premi  Disattiva

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail

Dove trovare lo Stendardo Segreto a Fortnite nella settimana 10 di questa Stagione 8?

La locazione è molto semplice:

Nel bunker presso Sponde del Saccheggio.

Cosa fare e dove trovare lo Stendardo Segreto

  1. atterrare nella zona indicata sopra
  2. raccoglierlo poco sotto la struttura metallica mostrata durante la schermata di caricamento

consiglio strategico: raccoglierlo durante la Rissa a Squadre, orde di bambini cerebrolesi che giocano sono sempre in allerta

Ma la domanda che mi pongo è: cosa ci trovate di bello in giochi come questo? Davvero fanno cagare perché perdete tempo dietro a queste stronzate?

La cosa che più mi fa rabbrividire è l’enorme merchandising che si è creato dietro a questa cosa.

Ma come sempre, personalmente do la colpa a youtube, all’orda di stronzi di youtuber pseudogamer di sti cazzi e quelle migliaia di genitori che hanno messo al mondo figli che guardano questi imbecilli e li prendono come esempio. Ottenendo così una generazione di gente come nel film Idiocracy . Sinceramente, dovrebbero castrare chimicamente tutti quelli che guardano e “followano” gli “youtuber” in particolare quelli del settore “gamer”. Prima o poi aprirete gli occhi sciocchi! Come quelli che giocano a Minecraft.

 Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail