Eliminare i popup dal web è una missione.

Il mondo è pieno di incapaci che seguono guide di guru di sta ceppa che dicono che sui siti devono mettere i popup per attirare l’attenzione dell’utente e fregargli la mail con stupidi download.

Punto 1, se mai nella vostra vita incontrate “guru della seo” o “guru” in generale, sono degli inetti cerebrolesi che non sanno niente di quello che vi propinano. Hanno solo uno scopo: vendervi qualche loro cagata inutile che siano libri o altre buffonate.

Purtroppo eliminare i popup è facile sui pc, personalmente ho trovato più complicato farlo sui tablet e cellulari.

Come eliminare i popup su computer

Vi elenco i principali browser che il 99.9 % della popolazione usa, sicuramente una soluzione la trovate.

Google Chrome

  1. apri il browser
  2. vai nel Menu (alto a destra le 3 barre orizzontali)
  3. seleziona  Impostazioni
  4. click su Mostra impostazioni avanzate
  5. vai alla sezione Privacy
  6. premi Impostazioni contenuti
  7. vai a Popup
  8. applica la spunta su Non consentire la visualizzazione di popup nei siti (consigliata)
  9. premi Fine

Mozilla Firefox

  1. apri il browser
  2. vai nel Menu (alto a destra le 3 barre orizzontali)
  3. seleziona  icona a forma di ingranaggio
  4. click su Contenuti
  5. cerca la sezione Finestre pop-up
  6. applica la spunta su Blocca le finestre pop-up
  7. chiudi firefox

Internet Explorer

  1. davvero usi ancora Internet Explorer? Ma che problemi hai?
  2. apri il browser
  3. click icona a forma di ingranaggio (alto destra)
  4. click su Opzioni Internet
  5. applica la spunta su Attiva blocco popup (sez. Blocco popup)
  6. click su Applica 
  7. click su OK 

Microsoft Edge

  1. apri il browser
  2. click icona con tre puntini (alto destra)
  3. click su Impostazioni
  4. apri Visualizza impostazioni avanzate
  5. applica Attivato alla sezione Blocco popup

Safari

  1. apri il browser
  2. click Safari  (alto sinistra nel menu)
  3. click su Preferenze
  4. seleziona Siti web
  5. trova la sezione Finestre a comparsa (a sx)
  6. espandi Quando visito altri siti Web
  7. seleziona Blocca e avvisa

Come eliminare i popup su smartphone e tablet

I passi sono simili ai metodi sopra. I browser sono simili, solo lo schermo è più piccolo. Come eliminare i popup sui cellulari / smartphone sta diventando una vera noia. Li odio.

  • Chrome (Android/iOS)
    1. avvia l’app Chrome
    2. menu (le 3  linee orizzontali in alto a destra )
    3. seleziona Impostazioni
    4. poi Impostazioni contenuti
    5. seleziona Blocco popup
  • Firefox (Android)
    1. avvia l’app Firefox
    2. digita about:config nella barra degli indirizzi
    3. cerca la chiave dom.disable_open_during_load 
    4. settare a true
  • Safari (iOS)
    1. click su icona di Impostazioni
    2. apri l’icona Safari
    3. mettere in modalità ON l’opzione Blocco pop-up
Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail

Come leggere scheda SD su PC non è proprio una cosa semplice, soprattutto se si è abbastanza neofiti.

Prima di tutto consiglio di leggersi le guide degli apparecchi che usano queste schede. Siano essi cellulari, fotocamere, computer o altro.

Passi per la scheda SD

Formati di scheda SD

Primo passo fondamentale è riconoscere il formato della scheda SD.

MicroSD

Uno dei formati più diffusi di schede di memori è microSD, dimensioni più piccole rispetto ad altri (15 x 11 x 1 mm),  usata sopratutto in smartphone android che supportano l’espansione della memoria interna. Presenta vari tipi di velocità e capienze.

Sono presenti in commercio anche adattatori che passano dalla scheda microSD alla scheda SD, come il Kingston che con meno di 6 euro si ha l’adattatore e la micro sd da 8 gb. Ottimo affare.

SD Card

Il formato SD Card o scheda SD  è un formato piuttosto diffuso nel settore della fotografia e delle videocamere digitali, dimensioni piccole ma più grandi del microSD (32 x 24 x 2,1 mm). Presenta vari tipi di velocità e capienze. Utili soprattutto per chi necessita di  salvataggi rapidi, per l’appunto come le macchine fotografiche digitali.

Nano SD/Nano Memory Card (NM)

La nanoSD o Nano Memory Card NM, di recente creazioni, è una scheda dalle dimensioni di una nano SIM (12,30 × 8,80 mm) ed è molto capiente.

Altri tipi di schede di memoria

Esistono comunque altri formati di schede che probabilmente sono fuori uso, ne cito due che ho incontrato e usato in passato.

  • CompactFlash Card: questa la ricordo perché erano grandi, simili alle schede del nintendo ds. Le usavo sulla vecchia macchina digitale. Tenevano poca memoria ed erano scomode.
  • Memory Stick: si tratta di un formato proprietario di Sony che si usava sulle vecchie playstation se non ricordo male, per salvare i giochi.

PC con lettore integrato

Nei PC desktop, solitamente è presente frontalmente una fessura. Trova la fessura giusta e infila schedina dal verso corretto.

Nei notebook, una volta era presente lo slot SD Card, forse ora meno diffuso. Trova la fessura e inserisci la scheda SD.

Come leggere scheda SD usando un lettore esterno

Sono disponibili dei lettori di schede esterni, collegabili al computer tramite cavo USB, e spesso pure multi formato. Comodi e veloci. Proprio perché c’è stato un trend di assenza di periferiche extra sui computer. Non necessitano di software o di chissà quale alchemica invenzione.

Al link esposto trovate un po’ di modelli.

Come leggere ed elaborare i file sulla scheda SD

Sistema: Windows

  1. inserire la scheda nel lettore
  2. attendere eventuali installazioni di driver
  3. avviare Esplora File/Esplora Risorse (icona cartella gialla nella barra delle applicazioni)
  4. seleziona l’icona Computer/Questo PC a sx
  5. doppio clic sull’icona della scheda
  6. usala come ogni altra cartella del pc senza paura

Sistema: MacOS

  1. inserire la scheda nel lettore
  2. attendere la comparsa della icona sulla scrivania
  3. doppio clic sull’icona che si è creata

Puoi accedere alla scheda anche dal Finder.

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail

Vuoi  scoprire qual è il miglior convertitore video? Non so a cosa possa servirti, ma comunque ho deciso di dare qualche informazione utile, almeno qualche alternativa gratuita con i passaggi per le piattaforme windows e mac.

HandBrake

HandBrake, un ottimo software open source per convertire file video senza spendere. Molto semplice da usare, interfaccia utente essenziale e consente di generare filmati MP4 o MKV partendo da tutti i principali formati di file video. Ha dei profili-template pronti per semplificare la procedura di conversione.

Passaggi preventivi

  1. scarica il software dal sito Internet ufficiale
  2. premi Download HandBrake

Procedura WIN:

  1. avvia il file HandBrake-xx-Win GUI.exe
  2. clicca
  3. poi Next
  4. e infine  I AgreeInstall
  5. terminare la procedura con Finish

Procedura MAC:

  1. apri il .dmg
  2. trascina l’icona di HandBrake nella cartella Applicazioni
  3. Click destro del mouse sull’icona del software e seleziona Apri (procedura standard per software esterni al mondo apple)

Adapter

Adapter è un programma gratuito basato su FFMPEG, capace di trasformare tra loro tutti i principali formati video.

Interfaccia utente abbastanza intuitivo. Ha dei profili-template pronti per semplificare la procedura di conversione.

Passaggi preventivi

  1. scarica il software dal  sito Internet  ufficiale
  2. premi Download Adapter

Procedura WIN:

  1. avvia il file Adapter-x.x.x.exe 
  2. clicca
  3. poi OK
  4. e dopo Next
  5. spunta la voce I accept the agreement
  6. clicca 6 volte di fila su Next
  7. e infine  Install
  8. terminare la procedura con Finish

Procedura MAC:

  1. apri il .dmg
  2. trascina l’icona nella cartella Applicazioni
  3. Click destro del mouse sull’icona del software e seleziona Apri (procedura standard per software esterni al mondo apple)

In entrambi i casi è possibile che saranno anche scaricati  FFmpeg e VLC.

Altri convertitori video

Per completezza scrivo altri software sia per macchine Windows che per Mac. Onestamente, come ho scritto nell’incipit sono tutti programmi abbastanza inutili, non credo esista il miglior convertitore video in assoluto, ma dei software che a primo impatto risultano facili da usare per l’utente.

Formati Video

Forse si necessita di una doverosa postilla. Quando scrivo di formati video, si intende l’estensione (di input o di output). Ad esempio alcuni formati noti e di largo uso sono:

  • MP4
  • AVI
  • MKV
  • WMV
  • MOV
  • FLV
Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail

Hai un Mac, che hai pagato una fraccata di soldi e sei così ad un empasse che non sai come aggiornare Safari ?

Bravo, questa guida è la cosa che fa per te perché parlo proprio di  come aggiornare Safari, come tutto sul Mac, una delle cose più semplici.

Come aggiornare Safari

Aggiornare Safari su macOS

  1. accendere il tuo prezioso Mac
  2. click sul logo Apple sulla barra dei menu
  3. selezionare App Store
  4. oppure versione facile: lanciare il Mac App Store presente sulla barra Dock
  5. click sulla scheda Aggiornamenti
  6. premere Aggiorna

TIPS: Abilitare gli aggiornamenti automatici

  1. apri Preferenze di Sistema
  2. premi Aggiornamento Software
  3. Spunta la voce Mantieni il Mac aggiornato automaticamente
  4. vai in Avanzate e attiva le opzioni:
    1. Cerca aggiornamenti
    2. Scarica i nuovi aggiornamenti quando disponibili
    3. Installa aggiornamenti macOS
    4. Installa aggiornamenti delle app da App Store
    5. Installa i file dei dati di sistema e gli aggiornamenti di sicurezza
  5. dai l’OK per salvare le modifiche

Aggiornamenti su iOS

  1. avviare l’app Impostazioni (icona ingranaggi)
  2. vai su Generali
  3. e poi Aggiornamento Software

Puoi attivare gli aggiornamenti automatici da iOS 12. Basta andare su : Impostazioni –> Generali –> Aggiornamento Software –> Aggiornamenti automatici e flagga positivamente Aggiornamenti automatici.

Vale la regola sia su Mac che su iPhone che se non trovi safari (o qualunque app in generale) nell’elenco è perché il tuo software è aggiornato, e non devi fare altro. 

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail

Ho da poco ripreso un iPhone un vecchio modello (iPhone 5) che il mio cellulare android si è rotto e ho preso questo da mio fratello. Non ha molta memoria ed è stato necessario attivare iCloud per salvare nel cloud dei dati e non abusare della (poca, pochissima) memoria.

Inoltre senza iCloud, non è possibile sincronizzare i dati delle applicazioni, i calendari, i contatti e la posta con gli altri dispositivi, dato che ho anche un tablet ipad veramente figo con pennino.

Inoltre WhatsApp salva su icloud i backup esattamente come faceva android con drive.

Come attivare iCloud

Abilitare iCloud e come attivare iCloud in 3 passaggi

I passi per  attivare iCloud su iPhone sono semplici:

  1. andare nel menu con le impostazioni di iOS (icona dell’ingranaggio se non l’han cambiata col tempo)
  2. click su Esegui il login su iPhone
  3. immettere i dati dell’account iCloud e premere Accedi

P.S. se non hai un account iCloud premere  Non hai un ID Apple o l’hai dimenticato e Crea ID Apple con i dati richiesti

Per impostazione predefinita, l’iPhone attiverà tutte le opzioni di sincronizzazione. Ti consiglio di disabilitarne qualcuna, perché lo spazio gratuito non è poi così grande

Configurare la sincronizzazione dei dati su iCloud

Come configurare iCloud e volendo disabilitare alcune sincronie:

  1. apri le impostazioni di iOS
  2. premere sul tuo nome
  3. poi premi iCloud e seleziona ciò che vuoi sincronizzare:
  • Foto – attivando questa funzione, tutte le foto, screen e i video che realizzerai con il tuo iPhone verranno archiviati in maniera permanente nella Libreria foto di iCloud. Questa voce ti prenderà gran parte dei giga gratuiti (pochi).
  • Posta – le impostazioni dei tuoi account email della app Mail verranno sincronizzati tra i dispositivi.
  • Contatti – per sincronizzare la rubrica del tuo iPhone con tutti i tuoi dispositivi .
  • Calendari –  sincronizzare gli eventi del calendario con tutti i device (consiglio di sincronizzare).
  • Promemoria – consente di sincronizzare i promemoria della app Promemoria (utilissima consiglio di tenerlo sincronizzato).
  • Note – sincronizza l’app Note. (secondo me utile).
  • Safari – permette di sincronizzare segnalibri, cronologia e altri dati. Per me non fondamentale.
  • Casa – sincronizza i dati della domotica (mai usato).
  • Salute – sincronizza i dati della salute (mai usato).
  • Wallet – permette di sincronizzare i dati del Wallet (mai usato).
  • Game Center – (inutile).
  • Siri – (inutile, come siri).

Gestire i servizi collegati ad iCloud

iCloud dà anche accesso a una vasta gamma di servizi gratuiti che aiutano:

  • Trova il mio iPhone – permette di localizzare l’iPhone su una mappa e di comandarlo a distanza tramite Internet, in modo da bloccarlo, farlo squillare o formattarlo in caso di furto/smarrimento. Per attivarlo: menu Impostazioni –> NOME –> iCloud –> Trova il mio iPhone e attiva Trova il mio iPhone (digita la password del tuo ID Apple).
  • Backup iCloud – ssalva dati, app e impostazioni dell’iPhone sul cloud, per ripristinare il dispositivo o un nuovo iPhone. Per attivarlo: menu Impostazioni –> NOME –> Backup iCloud e attuva Backup iCloud. I backup verranno effettuati in automatico se in rete wifi e attaccato alla corrente oppure cliccando su Esegui backup adesso.
  • Portachiavi iCloud – servizio che permette di salvare le password. Per attivarlo: menu Impostazioni –> NOME –> iCloud –> Portachiavi e attiva Portachiavi iCloud.
  • Libreria foto di iCloud – per archiviare foto e video in maniera permanente su iCloud, vedi sopra. La procedura è sempre uguale
  • Libreria musicale di iCloud – simile alle foto ma con la musica e si integra con  Apple Music. Ha un limite di 100.000 tracce. Per attivarlo: menu Impostazioni –> Musica e attiva  Libreria musicale di iCloud.
  • iBooks – per sincronizzare gli ebook e i documenti che contiene su tutti i tuoi device.

Quanto spazio su iCloud?

Il piano base di iCloud offre 5GB di spazio online per l’archiviazione dei dati.

Per gestire chi e cosa deve salvare su questo misero spazio : menu Impostazioni –> Nome –> iCloud –> Gestisci spazio. Le applicazioni verranno disposte automaticamente in ordine decrescente di spazio occupato.

Cancella i dati delle applicazioni che ritieni inutile premendo il tasto per eliminare i dati.

Pagare per più spazio su iCloud

I prezzi non sono così esagerati, ma comunque trovo inutile pagare:

  •  50 GB – 0,99 euro/mese.
  • 200 GB – 2,99 euro/mese.
  • 2 TB – 9,99 euro/mese.

Su  Gestisci spazio  seleziona la voce Modifica piano di archiviazione. Sottoscrivi il piano a te congeniale.

Disattivare iCloud su iPhone

Per cambiare l’account iCloud collegato all’iphone:

  1. Impostazioni –> NOME –> iCloud –> Esci,
  2. digita la password dell’account impostato attualmente
  3. premi  Disattiva
Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail

Scambiare file tra due PC è diciamo la base della trasmissione dati. La più semplice forma di esempio di quello che è il concetto di reti di calcolatori e internet.

In questa guida si parla in realtà di un sottoinsieme di questo concetto, che è lo scambio di file fisici. Come un programma, un documento word, una foto o un video.

Come scambiare file tra due computer

Come scambiare file tra due PC tramite Gruppo Home

Se i due computer risiedono sulla stessa rete, magari nella stessa abitazione se si parla di computer domestici la soluzione più semplice è l’uso del Gruppo Home. Permette di condividere tra pc non solo cartelle e file ma anche hardware come stampanti o scanner.

prima di tutto assicurarsi che i pc siano tutti sulla stessa rete

Procedura da fare per il primo computer sulla rete

  1. aprire il Pannello di controllo di Windows. (nel caso ricercatelo cliccando l’icona di windows nella barra e digitando “pannello di controllo” )
  2. cliccare su  Rete e Internet
  3. click su Gruppo Home per iniziare a configurare una rete di condivisione
  4. premere su Crea un gruppo Home
  5. segui la procedura a video scegliendo quali cartelle condividere
  6. premere Avanti
  7. Ricorda e segnati la password che viene mostrata perché servirà da mettere sugli altri pc
  8. premere Fine per concludere

Procedura da fare sui successivi pc della rete per scambiare file tra due pc (o più)

  1. aprire il Pannello di controllo
  2. click sulla voce Rete e Internet
  3. click su Gruppo Home
  4. premere il pulsante: Partecipa ora
  5. seguire la procedura guidata e digitare la password salvata in precedenza dall’altro computer

Ripetere la procedura per ogni pc della rete con cui vuoi condividere file o cartelle

Come scambiare file tra due PC tramite software

Lo scambio di file tra pc tramite software argina tre problemi:

  • distanza geografica
  • impossibilità pratica di fare la procedura sopra (perché ritenuta difficoltosa o altra rete)
  • sistemi non windows

TeamViewer

Questo programma lo consiglio vivamente perché estremamente semplice e TeamViewer è disponibile gratuitamente per usi non commerciali su tutti i tipi di sistema operativo fisso e mobili.

  1. andare sul sito Web ufficiale di TeamViewer e scarica il file
  2. installare il programma seguendo la procedura guidata sul proprio OS con un modesto clic sulla voce Installa
  3. seleziona la voce Per scopi privati/non commerciali, se stai usando la versione gratuita e non sei un professionista che ci lucra
  4. premi Accetto e poi su 

ripetere la procedura sui pc

Procediamo allo scambio file tra due pc

  1. Sul pc che deve ricevere file (o assistenza) dopo averlo avviato appuntarsi i parametri  ID e Password del Consenti controllo remoto
  2. Sul pc che deve operare trova  Controlla computer remoto e digita l’ID del punto precedente
  3. seleziona Trasferimento file
  4. premi Connetti
  5. digita  la Password del punto precedente
  6. click su Accedi

Ora puoi scambiare tra i computer anche di OS diversi tra loro tutto quello che preferisci e anche prestare assistenza informatica a chi è poco pratico, come faccio io con i miei genitori da due città molto distanti.

Nel caso avessi come me anche un sistema linux, ti suggerisco di leggere la procedura per installare facilmente TeamViewer su linux.

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail

Vuoi un drone ? Vuoi sapere quale sia il miglior drone per te?

Hai a disposizione una valanga di soldi o pochi soldi ?

Ti pare che io me ne intenda di droni ? No. Non ne capisco proprio niente, ma so documentarmi e ho molti amici tra cui alcuni fotografi e cineasti che li usano anche per imprese.

Anzi in questo video di cui ne sono produttore e attore l’abbiamo usato per girare una scena.

Guida alla ricerca del Miglior drone

Come utilizzare i droni, regole e senso civico

Ovviamente come tutte le cose in Italia, appena prendono piede, subito c’è qualche istituzione che vuole assolutamente farci su un qualche euro. Quindi anche per i droni, che sono diventati tanto di moda, l’Ente Nazionale per l’Aviazione Civile che per gli amici è ENAC ecco cosa IMPONE con le sue norme che non rispettate portano alle multe, care e dolorose multe. Queste sono solo indicazioni, leggete i regolamenti ufficiali e studiate le norme vere e prorie.

  • Scopo ricreativo o professionale – i droni se usati per divertimento non devono essere iscritti al registro nazionale o avere autorizzazioni particolari. Invece se usati per scopi professionali devono subire questa tortura delle autorizzazioni e iscrizioni. Non solo per l’uso ma anche certificazioni che il drone usato rispetti le norme etc. Solite boiate inutili, ma giusto per fare quattro euro in più. Ovviamente non ovunque si può usarlo, ci sono zone aeree che come per gli elicotteri o i boing devi avere l’autorizzazione per occupare l’aria. Mentre gli youtuber possono consumare e respirare l’aria come tutti senza pagare sovrattasse e non mi sembra corretto.
  • Regole di volo – in generale non si possono usare i droni sopra la gente, vicino agli agglomerati urbani, in prossimità di infrastrutture per le telecomunicazioni o l’approvvigionamento di energia elettrica e in altre aree considerate sensibili (ospedali e zone militari ad esempio). Norme che sono ok se si pensa a malfuzionamenti del drone che possono fare male o arrecare danno a qualcuno. Se sei ovviamente iscritto all’Aero Club d’Italia e hai l’attestato puoi far volare il drone sopra i 150 m altrimenti sei un comune stronzo che può alzarsi solo sopra i 70 metri e a massimo 500 metri.
  • Limiti di peso – Se il drone è tra i 2 e i 25 kg, indovinate? eh sì, dovete avere un attestato del Centro di Addestramento autorizzato dall’ENAC e un certificato medico LAPL (Licenza di pilota di aeromobili leggeri) rilasciato da un medico autorizzato. I droni tra i 2kg e i 300 gr devono “solo” rispettare le  caratteristiche  delle leggi dell’ENAC. I droni da meno di 300 grammi, hanno una velocità massima 60 km/ora e rispettano le caratteristiche di inoffensività previste da ENAC si possono usare anche in città (mantenendo il fatto di non usarle sopra le persone) e non richiedono l’attestato anche se usati per fini professionali.

Comunque andate sul sito di sua maestà ENAC per essere aggiornati

Come scegliere un drone

Tante caratteristiche, serie e cazzatelle:

  • Dimensioni e peso – iniziate da uno piccolo e poco costoso, se non siete dei figli di papà
  • Autonomia – in media quelli non da fucking pro hanno una durata media di 10-30 minuti per carica.
  • Altezza e distanza massima – ricordate di stare sotto i 70 metri di altezza e 500 mt di distanza, al netto di cambi di regolamento ENAC
  • Sistema di controllo – i droni possono essere Bluetooth (raggio d’azione ridotto a  10-20 metri), tramite wifi (50 metri) o radiofrequenza.  Solitamente i primi due hanno anche a corredo una app per cellulare.
  • Supporto alla videocamera – non solo per le riprese ma anche per comandarli con un supporto video.
  • Acrobazie – se vuoi fare le cazzatelle
  • GPS
  • LED
  • Accessori – le solite cazzatelle addizionali.

Miglior drone economico (fino a 100€)

 

Best drone di fascia media (100-300€)

 

Top drone la fascia alta (>300€)

Il mio consiglio è non spendere troppi soldi su ste cose SE non li usi per lavoro. Allora vale la regola: chi più spende meno spende. Sempre.

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail

Perché cercare come installare Minecraft su PC, e farsi del male. Questo gioco fa cagare ed è il male assoluto di tutti i videogiochi seri.

Fa talmente schifo che mi sembra corretto parlarne. Perché se in tanti lo usano ci sarà un motivo, che purtroppo ammetto di non capire. Come non capisco come sia possibile che degli imbecilli facciano soldi con video idioti su piattaforme di streaming.

Che computer serve per installare Minecraft?

Le specifiche tecniche sono tendenzialmente basse. Per un gioco che è così basilare non aspettatevi che servono le build da mega fucking power proplayergamerwannabe .

Un pregio, è che il gioco è multipiattaforma pure su Linux.

  • Processore: Intel Pentium D o AMD Athlon 64 (K8) a 2.6 GHz.
  • RAM: 2GB.
  • GPU Integrata: Intel HD Graphics o ATI Radeon HD Graphics con supporto OpenGL 2.1.
  • GPU dedicata: Nvidia GeForce 9600 GT o AMD Radeon HD 2400 con supporto OpenGL 3.1.
  • Spazio libero su hard disk: 200MB.

Bisogna anche installare Java, altrimenti il gioco non funziona. E da programmatore già questo mi fa rabbrividire. (Si odio Java).

Se non hai Java sul tuo computer, perché installarlo per Minecraft?

Passaggi per installare JAVA

  1. collegati al sito Internet
  2. clicca su Download gratuito di Java
  3. accettate e avviate il download gratuito
  4. attendere la fine del download
  5. da windows: doppioclick sul file jre-xx-windows-x64.exe e premere sul e poi su Installa e Chiudi per concludere il setup. ATTENZIONE a togliere le spunte dal download di altri software inutili e simili. RIFIUTARE TUTTO e cliccare su Avanti per rifiutare.
  6. da mac: doppioclick su .dmg, avvia l’eseguibile Java XX Update xx, clicca su Apri e digita la password del tuo account utente su OS X. Clicca quindi su Installa assistente e termina il setup cliccando su Avanti e poi su Chiudi.

Scaricare Minecraft sul PC

Ora sei pronto per installare Minecraft su PC, ma prima devi creare un account gratuito sul sito del gioco, altrimenti non potrai accedere a quest’ultimo.

  1. collegati al sito Internet di Minecraft
  2. clicca sulla voce Register
  3. compila il modulo nei suoi campi  (email, password e data di nascita)
  4. cliccare sul pulsante Create account
  5. guardare l’email per il codice di verifica che dovrai digitare sul sito di Minecraft
  6. inserito il codice arrivato in mail clicca sul pulsante Verify email
  7. puoi comprare minecraft o scaricarlo in prova

Ora che hai imparato come installare Minecraft vuoi giocare ?

Una volta comprato o scaricato su windows doppioclick aprire  Minecraft.msi su mac invece Minecraft.dmg .

Procedura Windows:

  1. clicca prima su
  2. poi su Next per 2 volte successive
  3. poi clicca Install
  4. infine Finish per concludere

Procdeura Mac:

  1. apri il dmg
  2. seleziona l’icona di Minecraft e trascinala nella cartella Applicazioni
  3. finito

Una volta avviato sicuro come l’aria ci saranno gli aggiornamenti, come ogni gioco di questo mondo dal 2000 in avanti.

Usando i dati dell’account creati in precedenza accedi al gioco e clicca sul pulsante Play (o Play demo) e accedi al menu principale.

Su Options puoi settare l’italiano come Language di gioco

In modalità demo puoi usare 5 giorni del gioco (non della vita vera attenzione).

Questo gioco fa veramente schifo e non vedo perché sprecare tempo con questa cosa, ma ha avuto un merchandising e un seguito da paura.

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail

I migliori siti film streaming in Italia: si tratta di siti, sia gratis che a pagamento e NON ILLEGALI. Sia chiaro.

Internet è vasto ma si può guardare cose e perdere tempo anche in maniera corretta.

Da questa piccola selezione ho messo solo quelli che ho provato e che ho trovato degni. Alcuni non meritano di essere citati, in quanto non dico truffe ma poco ci manca.

Selezione dei migliori siti film streaming

Gratis:

Pagamento:

Film streaming: siti GRATUITI

VVVID

VVVVID  uno dei migliori siti film streaming disponibili in Italia. Ci sono film, serie tv, anime e anime in simulcast.

Richiede una iscrizione al portale, fattibile anche tramite facebook (quindi 0 secondi) e di qualche pubblicità.

I film sono ricercabili tramite titoli in evidenza, nuove uscite, generi, ordine alfabetico A-Z ecc.

Per vedere un film seleziona la sua immagine di anteprima e premere  Guarda.

VVVVID funziona su tutti i browser, sono disponibili le app per Android e iPhone/iPad.

RaiPlay

RaiPlay è il sito ufficiale della Rai, permette di guardare tutti i canali del gruppo in diretta streaming e di visualizzare tantissimi contenuti in modalità on-demand.

Personalmente l’ho usato per guardare le partite (con un ritardo accettabile di 30 secondi) e pechino express (sempre con un lieve ritardo rispetto alla tv).

Per guardare un film in streaming su RaiPlay:

  1. collegati alla pagina iniziale
  2. cliccare sul pulsante del menu a sinistra
  3. selezionare ad esempio Film
  4. dalla pagina della lista dei vari generi cinematografici scegli quello di tuo interesse e avvia la riproduzione del film cliccando prima sulla sua immagine di anteprima e poi sul pulsante play

Tendenzialmente RaiPlay non vuole registrazione ma è meglio farla o ho notato che si blocca.

Ci sono anche qui le app per  iPhone/iPad e Android

PopCorn TV

PopCorn TV è un servizio gratuito offerto che ha anche l’app. Tuttavia l’0fferta di popcorn non è che ha sti filmoni che smani di vedere, quindi lo considero di fascia molto bassa. Ma pur sempre apprezzabile il fatto che sia gratis. Per vedere un film basta selezionare un genere cinematografico dal menu Cinema , cliccare sulla locandina e poi Guarda ora.

Film streaming: siti con contenuti a pagamento ma meritevoli di essere pagati

YouTube

YouTube è conosciuto come piattaforma di streaming per giovani disagiati che non farebbero nessun lavoro, e che fondamentalmente sono la rovina del mondo. Gente li paga per fare i coglioni e centinaia di migliaia di milioni di ragazzi ancora più coglioni li guardano. Dovrebbero epurarli tutti. Comunque al di là di questa incredibile e triste verità youtube offre anche servizi streaming di visione film gratis (indipendenti ?) e a pagamento come YouTube Film – il canale di cinema ufficiale di YouTube Italia. Permette di acquistare e noleggiare film di prima visione a prezzi molto vantaggiosi.

Netflix

Uno dei migliori dei servizi a pagamento è Netflix. Offre una vasta gamma di generi di film e documentari. In multilingua e sottotitolati. In continuo aggiornamento ed evoluzione con ciclici cambi del loro archivio infinito.

L’abbonamento mensile senza vincoli di chi usa l’account (non viene legato il device come fa sky ad esempio).

Il tutto a un prezzo ridicolo in tre fasce di prezzo di :

  • 7,99€/mese contenuti in definizione standard 1 account in contemporanea
  • 10,99€/mesecontenuti in qualità Full HD e accesso contemporaneo da due dispositivi
  • 13,99€/mese contenuti in 4K e accessi contemporanei 4 device.

Una volta si potevano anche provare gratis per 30 giorni ora han tolto questa cosa.

Netflix è accessibile da ogni genere di device e su smartphone, tablet e PC consente anche di scaricare i contenuti offline che hanno comunque una scadenza d’uso dopo averli aperti (un po’ come la frutta).

Amazon Prime Video

Anche Amazon è entrata a gamba tesa nel settore video. Il suo servizio chiamato Amazon Prime Video, offre un enorme catalogo di film, serie TV e anime giapponesi con aggiornamenti sempre costanti e interessanti. Sono veramente entusiasta di questo servizio.

Il bello è che il costo è compreso nell’abbonamento ad Amazon Prime che spero già tutti hanno fatto per le spedizioni gratuite in 24 ore e in città come Milano in fasce di 2 ore  (che attualmente costa 36€ all’anno o 4,99€ al mese con una prova gratuita di 30 giorni).

Amazon Prime Video è accessibile come netflix da ogni cosa: pc, play, smarttv, app Android, iOS e FireOS, Supporta la tecnologia AirPlay di Apple, per il momento non supporta Chromecast cosa che netflix invece ha. È consentito il download dei contenuti offline su smartphone e tablet come netflix e sempre con una scadenza all’avvio.

NOW TV

NOW TV è un servizio offerto da Sky Italia, che funziona esclusivamente via Internet, proprio come Netflix, e ha un’offerta che comprende sia i film che altri contenuti, come ad esempio serie TV, programmi televisivi ed eventi sportivi.

In breve: è sky ma via applicazione.

Il pacchetto cinema di NOW TV costa 9,99€/mese con 14 giorni di prova gratuita e include 500 titoli da visualizzare on-demand + 8 canali Sky Cinema visualizzabili in diretta streaming.

Il servizio è accessibile da computer, smartphone, tablet, console per videogiochi e da un set-top box proprietario di Sky.

L’ho provato ma sto pagando troppe cose e quindi l’ho disdetto, ma è un prodotto ben fatto.

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail