Persona 5 su PS4 ha venduto più di due milioni di copie

Atlus ha annunciato che per il titolo Persona 5 su PlayStation 4 e 3 hanno superato le 2 milioni di copie in tutto il mondo.

Persona 5 ha ricevuto un sacco di voti favorevoli e numerosi premi, ma sopratutto il favore dei fan della serie e non.

Ai The Game Awards 2017 compare in ben 4 categorie e dobbiamo solo aspettare il 7 dicembre per sapere quante ne vincerà.

Persona 5

Il videogioco di Persona 5

Persona 5 è un gioco sui conflitti di un gruppo di giovani, i Phantom Thieves, che vivono una doppia vita.

La loro è la tipica giornata dei  liceali giapponesi, scuola e lavori part-time nel tempo libero (abitudine che dovrebbero imparare anche i nostri di ragazzini, anzichè fare i coglioncelli in giro).

Ovviamnete non è tutto lineare, questi giovani hanno dei poteri ultraterreni per entrare nel cuore delle persone e vivono avventure veramente fantastiche.

Il potere di questi giovani viene da Persona;gli eroi risvegliano il loro potere e lo usano per aiutare chi ne ha bisogno strappandosi la maschera che hanno addosso che la società ti obbliga a mettere su per proteggerti dalle volunerabilità interiori.

Quindi il classico gruppo che cerca di cambiare il mondo giorno per giorno.

Su Persona 5, il presidente & CEO di Atlus USA Inc ha dichiarato:

“Questo è stato un anno incredibile per la nostra azienda, uno di quelli in cui prendono vita tutte le ambizioni dei giochi giapponesi in Occidente.

Siamo nel mezzo di una straordinaria crescita che coinvolge l’occidente e anche l’estero e le vendite di Persona 5 rappresentano un nuovo livello di aspettativa per i fan del genere.

Una volta era considerato come una sorta di nicchia, oggi Persona 5 è uno dei più importanti titoli dell’anno, dimostrando che l’interesse verso questa categoria si sta espandendo sempre di più.

Non vediamo l’ora di proporre nuovi incredibili giochi ai nostri fan l’anno prossimo”.

Sicuramente sarà uno dei prossimi titoli che compariranno nella mia libreria.

 

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Autore dell'articolo: Borgo7