Recensione Asus i3-6100 Zenbook figo a un buon prezzo

Dopo circa un mese abbondante dal mio acquisto, ho deciso di fare la recensione del portatile Zenbook Asus i3-6100 che ho comprato da amazon mentre era in offerta scontato.

Comprato principalmente per lavoro, ma ho guardato anche molto l’aspetto estetico e sottolineo sopratutto il rapporto qualità prezzo.

Asus i3-6100

Sebbene le descrizioni dell’articolo siano state un pochino insoddisfacenti, e poco precise mi son deciso a comprarlo, anche se devo dire che mi è scocciato molto fare 4 volte la stessa domanda e non avere MAI una risposta. Amazon dovrebbe attivarsi con un servizio di risposte ai clienti, sopratutto a gente come me che ci lascia interi stipendi su amazon.

Asus i3-6100 Zenbook alte prestazioni, poco prezzo

Attenzione

Se volete un pc portatile da hardcore gamers, avete completamente sbagliato articolo. Probabilmente non dovreste nemmeno continuare la lettura dell’articolo. Se siete amanti di asus andate sulla linea ROG, oppure concentratevi sui notebook della razer. Ma sappiate che i due reni non bastano.

Se volete un pc da lavoro, leggero, poliedrico e raffinato, ebbene questo fa al caso vostro.

Upgrade

Personalmente ho comprato a parte 2 upgrade:

Il perché degli upgrade sul mio Asus i3-6100

Ram addizionale: necessaria allo stato puro. I 4 gb di memoria scritta, sono saldati sulla scheda madre. Non è rimuovibile. Il massimo della memoria gestita è di 12 e si può mettere 1 banco solo di ram. Fate presto a fare i conti anche se siete delle capre in matematica. 4 gb sono pochi di base per il mio lavoro. Ora con i 12 gb si viaggia che è un piacere e le prestazioni non hanno cali in multitasking.

Il montaggio richiede un cacciavite apposta

Però attenzione, per mettere la ram nuova (e l’ssd) ho dovuto comprare un cacciavite Torx T5 apposito, esattamente quello del link che aveva il giusto costo e tutto sommato è resistente. Non fate il mio stesso errore di comprare prima delle cinesate a costo inferiore perché non servono a un beneamato nulla, i cacciaviti da poco si sfaldano come se fosse burro e considerato la dimensione microscopica delle viti rischiate di spanarle (Termine tecnico per dire distruggere l’alloggiamento e rendere impossibile il girarle). Sono tante le ie viti circa 10, di cui 2 a stella nascoste sotto i tappini di gomma che sono ubicati al margine nord (Vicino alla giuntura dello schermo per intenderci). Quindi prestate attenzione anche a non rovinare la colla che li tiene agganciati altrimenti servirà del biadesivo. Inoltre prestate MOLTA attenzione quando sollevate la scocca per non rovinare gli agganci, servitevi di una tessera di plastica sottile per fare molto lentamente leva e non rovinare l’alluminio.

Hard Disk: perché si ostinano a non metterli di base gli ssd non lo capirò mai. Ebbene il costo basso di questo portatile Asus i3-6100 rispetto ad altri fratelli e sorelle della stessa casa è anche dovuto alla componentistica piuttosto bassa, ma che per un utente medio [che non sono io] possono andare bene. L’hd di base ha 500 gb divisi in due hd da 250 circa gb l’uno, pensato per ottimizzare l’installazione e il salvataggio dati. Buono per la capienza un po’ una merda per il fatto che ha 5400 giri. Io ho montato un SSD come ho già anche sul pc fisso, rende tutto più bello, veloce e pratico.

Attenzione però, non so come funziona la garanzia ma se aprite il pc per i cavoli vostri credo venga annullata, ma chi se ne frega, per 600 euro di portatile preferisco metterci mano.

Perché ho scelto l’Asus i3-6100 ?

Perché non bisogna farsi ingannare che sia un i3 quando in giro ci sono i5 e i7. Si certo ma è un i3 di sesta generazione che pialla merda agli i5 e i7 di quarta e agli i5 di quinta. Ovvio che a parità di generazione i5 e i7 son meglio ma il computer vi costa il doppio.

Inoltre lavoro anche la sera e fuori sede, quindi avevo bisogno di un portatile con tastiera retroilluminata (e ha ben 3 gradi di illuminazione) e che fosse silenziosa all’uso. Quest’ultimo punto ovviamente dipende dalla propria abilità manuale nello sfiorare i tasti (che hanno una risposta e sensibilità incredibile), quindi se siete dei pianisti della tastiera come il sottoscritto il rumore è molto contenuto.

Inoltre per chi guarda ai consumi grazie al nuovo processore il consumo di batteria e di corrente è estremamente basso. Risparmiate soldi.

Parliamo del colore

La scocca è tutta in alluminio ma aanziché essere argentata come compare in molte immagini, che si riferiscono più che altro agli Zenbook della serie precedente Questo ha un colore più bronzato, tenue ed elegante. Nonostante io abbia amato l’argento della serie prima questo mi ha stupito incredibilmente tanto.

Packaging perché anche l’occhio vuole la sua parte

Asus ha fatto passi da gigante nell’ottimizzare la confezione, che da ex utente mac, posso tranquillamente dire (a livello di bellezza ottimizzata) è il mac dei pc portatili. Scatola precisa, perfetta, tutto il necessario ben messo dentro e con una linea pulita. Sono rimasto sbalordito e ho amato ancora di più il prodotto.

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Autore dell'articolo: Borgo7

Borgo7 nasce come una persona normale, poi scopre i computer, le console, internet e si scopre essere uno dei nerd, un geek e un videogiocatore.