Con l’abbonamento a Stadia Pro (gratuito i primi 3 mesi per i founder e premier) ci sono fin da subito due giochi gratis. Ma oggi attraverso un tweet ufficiale corredato di un bellissimo link sono stati annuciati per Stadia Pro i giochi gratis anche di dicembre!

Stadia Pro giochi gratis di dicembre

A dicembre i giochi gratis saranno

  • Farming Simulator 19
  • Tomb Raider: Definitive Edition

Sono già soddisfatto che nel giro di poco posso riscattare in maniera totalmente gratuita ben 4 giochi.

Ricordo i due giochi gratis di novembre:

Critiche a Stadia incomprensibili

Sinceramente non capisco le critiche a questo prodotto innovativo del settore gaming. Per ora ho visto solo lamentele da parte di :

  • youtuber che non hanno avuto la mazzetta per dire quanto il prodotto è bello
  • pc-gamer che sono fissati che il loro computerino da 2000 euro, che ogni anno devono spendere 1000 euro in schede video sia meglio di un servizio di google
  • console-gamer che non sono aperti mentalmente
  • il popolino che vive in un paesino di merda con la 56k e pretende di avere le stesse prestazioni di chi ha la fibra
  • giornali che sono pagati dalla concorrenza per parlare male

Io sarò anche un google fan, e un po’ esagerato. Ma prima voglio provare con mano io il prodotto. Intanto posso dire che i social di Stadia funzionano molto bene.

Per ora posso ritenermi soddisfatto di aver investito 129 euro e per una manciata di ore non ho potuto comprare la founder.

Inoltre approfittando del Black Friday su amazon mi sono comprato un amazon echo a 19,90 euro. Perché lo voglio collegare alla mia nuovissima tv smart e vedere di fare qualche skill magari in combinazione con Stadia… non so se sia possibile. Nel caso ci riuscissi penso di farci anche un articolo.

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail

Finalmente è arrivato il codice di Google Stadia nella mia mail, e dopo una breve e veloce iscrizione sono riuscito ad accedere allo store e vedere i prezzi dei giochi.

Codice Registrazione Google Stadia che permette di accedere allo store e vedere i prezzi dei giochi

Una piacevola sorpresa: due giochi in omaggio

Mi aspettavo ovviamente Destinty 2: La Collezione, questo era risaputo fin da subito. Ma forse mi ero perso la notizia che GRATIS potevo rivendicare anche il gioco di Samurai Shodown (Standard Version) .

Spaventato da alcuni rumors fuorvianti e fasulli americani, di giochi dai costi esorbitanti sono andato subito a vedere i prezzi dei giochi sullo store di Google Stadia.

Offerte di Stadia Pro, prezzi dei giochi al 26/11/2019

  • NBA 2K20 a 25 euro anziché 49.99
  • Mortal Kombat 11 a 41.99 € anziché 59.99
  • Assassin’s Creed Odyssey a 35.00 euro anziché 69.99 (in offerta fino al 3/12)
  • Metro Exodus a 20.00 euro anziché 39.99
  • Final Fantasy XV 29.99 € anziché 39.99
  • Tomb Raider: Definitive Edition 10.00 € anziché 19.99

A prezzo pieno invece troviamo altri titoli come ad esempio Red Dead Redemption 2 presente in tre tipologie di pacchetti :

  • Launch Edition 59.99 €
  • Special Edition 74.99 €
  • Ultimate Edition 89.99 €

Personalmente un po’ alto per essere un gioco uscito da molto tempo. Altri titoli si attestano in questi range di prezzi come ad esempio GRID.

Football Manager 2020 è prezzato 54.99 euro (esagerato), come Justa Dance 2020 (come si fa a ballare con la Stadia ??), e pure un gioco che non ho mai capito come ha fatto a diventare famoso tra i prezzi dei giochi è uno di quelli inspiegabilmente più alti, con 49.99 euro Farming Simulator.

Personalmente ho riscattato subito i due giochi gratis, devo decidermi se farmi un regalo di Natale con Assassin’s Creed e Final Fantasy XV.

Red Dead Redemption lo posticipo un po’, per ora mi sembra un po’ troppo costoso per non essere una esclusiva.

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail

La quantità dei giochi disponibili si è estesa ! Che incredibile notizia a poco dal lancio della nuova console made in Google ,la lineup si espande sullo store.

A differenza di quanto fino a poco fa era stato detto, con un tweet è stata annunciato l’aumento dei giochi disponibili.

Guardate un po’:

GoogleStadia Lineup Estesa

Sono veramente entusiasta di quanto sta accadendo.

Si è unito pure il titolo di Final Fantasy XV ! Ora veramente la mia indecisione su che giochi prendere è alle stelle.

Escluso Destiny 2 che viene omaggiato, la lista dei giochi che voglio rimane:

  • Assassin’s Creed Odyssey
  • Red Dead Redemption 2
  • Final Fantasy XV

E poi vedo che verranno rilasciati anche Borderland 3, titolo molto acclamato, ma che onestamente non mi attira assai, ho provato a giocare al borderland 2, ma non è lo stile che fa per me.

I tomb raider sono interessanti ma li ho già giocati con la ps4 e non intendo comprarli anche per google stadia.

La lineup inoltre si estende anche con Dragonball che a parte il nome, lo stile di giochi proprio mi fa schifo.

Non comprerò assolutamente NBA 2k e football manager. Rimasto scottato in passato non si ripetono gli errori due volte.

Considerazioni

Col fatto che la lineup si espande mi si scombinano anche i piani di budget di acquisto dei giochi. Vorrei avere molto più tempo da dedicare ai giochi.

Sicuramente per come è strutturata la google stadia, sarà per me molto più facile portarla in giro quando vado in ferie rispetto a una console fisica.

Questo infatti è uno dei pregi della Google Stadia che amo di più. Un gamepad e poco più.

Anche se non è una console come il nintendo ds o la swtich, ma stiamo parlando di un mercato differente e anche con giochi differenti, per esempio il mio più grande rimpianto è pokemon scudo e spada che non ci posso giocare non avendola.

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail

La domanda fondamentale è : su quale PC funziona Google Stadia? Quali sono le specifiche PC che servono?

Logo Google Stadia

Le specifiche pc sono un problema che attanaglia sempre ogni videogiocatore. Sopratutto quelli che amano giocare solo ai tripla A o simili. Insomma quelli con “la grafica da paura”.

Tendenzialmente tutto Stadia si basa sul cloud quindi tecnicamente basta una linea internet abbastanza potente e un qualunque disposizitvo con Chrome installato.

Tuttavia la casa madre di Google ha diramato alcune specifiche pc consigliate/minime della macchina con cui utilizzerete Stadia.

SO: Windows 7 SP1, Windows 8.1, Windows 10 (64 bit)
Processore: AMD FX-8350 4.0 GHz, Ryzen 5 – 1400, Intel Core i7-3770 3.5 GHz
Scheda grafica: AMD Radeon R9 290 o NVIDIA GeForce GTX 970 (4GB di VRAM o superiore con Shader Model 5.0) o superiore
Memoria: 8 GB RAM
Impostazioni di gioco: elevate
Archiviazione: 46 GB di spazio disponibile su hard disk
DirectX: DirectX Redistributable (giugno 2010)
Audio: scheda a audio compatibile con DirectX 9.0c con i driver più aggiornati

Specifiche consigliate per giocare in 4K a 30fps

Processore: AMD Ryzen 1700X o Intel Core i7 7700
Scheda grafica: AMD Vega 64 o Nvidia GeForce GTX 1080
Memoria: 16 GB RAM

Probabilmente nel futuro le specifiche di Stadia si abbasseranno e i titoli AAA non richiederanno un consumo eccessivo di risorse.

Tutto rose e fiori ? Oggettivamente il problema della latenza in più dovuta allo streaming probabilmente sarà un problema per i giocatori professionisti. Per i casual gamer e streamer non risentiranno così tanto. Sono certo che considerando che si chiama Google la casa madre che si è occupata di questo rivoluzionario settore, non avranno problemi ad arginare i difetti, oltre che il cloud è di Google stessa e nessuna azienda concorrente detiene infrastrutture simili.

Un aggiornamento di Chromium ha aggiunto il supporto per i controller di Nintendo Switch al browser di Google, possiamo speculare che su Stadia ci saranno anche titoli dedicati al mondo Nintendo ?  Mi piacerebbe pensare che giochi come Zelda e Pokemon siano disponibili anche su Stadia.

Google ha annunciato anche il lancio di Stadia Games and Entertainment, una nuova divisione dell’azienda, il cui unico scopo è progettare giochi in esclusiva per Google Stadia.

Un altro posto di lavoro in cui mi piacerebbe tantissimo lavorare. Per ora mi concentro a pensare con quale titolo iniziare l’avventura con la Google Stadia.Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail

Google Stadia è alle porte, mancano pochi giorni.

L’arrivo di Google Stadia creerà scompiglio al mondo dei videogiochi ? Io ci spero, credo molto nel potere e nella bravura di Google. Ricordiamo la lineup di giochi a disposizione al day 1 con questa immagine informativa:

Google stadia lineup giochi day 1

L’elenco completo dei giochi disponibili dal 19 novembre (day 1):

  • Assassin’s Creed Odyssey
  • Destiny 2: The Collection (gratuito con l’abbonamento)
  • Gult
  • Just Dance 2020
  • Kine
  • Mortal Kombat 11
  • Red Dead Redemption 2
  • Rise of the Tomb Raider
  • Samurai Shodown
  • Shadow of the Tomb Raider: Definitive Edition
  • Thumper
  • Tomb Raider: Definitive Edition

Google ha annunciato che entro la fine dell’anno saranno disponibili:

  • Attack on Titan 2: Final Battle
  • Borderlands 3
  • Darksiders: Genesis
  • Dragon Ball Xenoverse 2
  • Farming Simulator 19
  • Final Fantasy XV
  • Football Manager 2020
  • Tom Clancy’s Ghost Recon Breakpoint
  • Grid
  • Metro: Exodus
  • NBA 2K20
  • Rage 2
  • Trials Rising
  • Wolfenstein: Youngblood

Google Stadia sarà disponibile dal 19 Novembre solo per chi ha acquistato un Founder’s Pack o la Premiere Edition, che include tre mesi di abbonamento a Pro, un Chromecast Ultra e un controller Google Stadia.

Successivamente partiranno le spedizioni degli altri tipologie insieme agli altri abbonamenti Pro e dal 2020 la versione base gratuita del servizio.Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail

Volevo usare l’applicazione di Skygo sul mio tablet android zenpad 10 di asus. Ma appena scaricata, installata e avviata ecco che presenta un tenero messaggio di errore che l’applicazione SkyGo non può funzionare perché rileva che sul device è stato fatto un root.

skygo rooted device

Premesso che trovo poco carino che a livello di programmazione diano libero controllo a guardare come gestisco un mio device privato, ma o così o niente app di skygo.

Comunque, guardando il lato positivo, non sapevo nemmeno io di avere un tablet con root (e in effetti non era così). Ma forse Skygo rilevava qualche cosa che non gli andava a genio.

Ho quindi formattato il device tagliando il problema alla radice. Ho pensato:

ripristinando il device allo stato iniziale tutto andarà bene!“.

NIENTE. Nada. Zero. Nulla. Out. Kaput. Fine.

Ancora l’informativa che diceva che il mio tablet aveva il root e l’app di Skygo non poteva andare. Quindi mi son adoperato a trovare una soluzione definitiva al problema (e non invasiva sul device).

Soluzione per Skygo e il messaggio di root

  1. Andare su GooglePlay
  2. Scaricare SuperSU
  3. Avviare il programma
  4. Andare su Settings (impostazioni)
  5. Cliccare sulla voce “FULL UNROOT” (unroot completo)
  6. Far finire il processo e RIAVVIARE
  7. Potete ora cancellare l’app SuperSU

Ed ora l’applicazione non vi darà più la noiosa informazione e potrete godervi il vostro abbonamento.

Controllo sul root

Per maggior sicurezza potete anche scaricare una ulteriore app che controlla semplicemente se il vostro dispositivo ha un root attivo. Ce ne sono tantissime sul play store di google. Personalmente ne ho usata una dal nome di: Root Checker. Senza infamia e senza lode ha fatto il suo lavoro. Ovviamente disinstallata dopo un secondo che ho controllato che non ci fosse nessun ulteriore blocco di root.

Finalmente posso rilassarmi la sera nel mio letto, con il tablet, senza dover per forza stare in salotto alla televisione!

Almeno se mi sveglio alle tre di notte come è successo lunedì scorso, mi posso vedere Games of Throne senza dover per forza alzarmi e spiaggiarmi sul divano.Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail

Siccome mi son rotto di andare sulle sette mail che ho su aruba (dati diversi domini comprati), ogni volta scrivere le megapassword singolarmente in pagine diverse ho voluto scaricare tutta la posta e poi classificarla con le etichette su google – gmail.

Io dico ma tu aruba, anzichè far dei pannelli di controllo così orrendi per le mail dei siti, fare un pannello decente dove se voglio (e sottolineo se voglio dato che magari non tutti amano questa soluzione) posso visionare, scaricare, gestire, inviare tutte le mail da lì?
Siccome le FAQ di aruba sono peggio di babele, e internet è come Milano in orario di punta ho impiegato un po’ per trovare le informazioni, quindi qui le cose necessarie da sapere. 
Non è la guida passo – passo, perchè mi auguro che se sei arrivato fino a qui, qualcosa la sai di internet e google.

Posta dominio su aruba, gestita su gmail

Per il server di entrata

Nome utente: alias@dominio.estensione (ovvero la mail che volete scaricare esempio beppe@sitodibeppe.com)
Password: password del tuo indirizzo di posta elettronica (non quella che avete di gestione dell’hosting, serve proprio quella della mail)
Server: pop3.nomedominio.estensione (esempio pop3.sitodibeppe.com)
Porta server: 110

Per quanto riguardo il server di uscita

Nome utente e Password come sopra
Server SMTP: smtps.aruba.it
Protezione SSL: si (spuntate o comunqeu deve esserci).
Porta: 465.

Credo che non serva altro, almeno a me non è servito altro su google e la sua gmail.

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail

Da quando ho fatto l’aggiornamento ad Android 6.0 Marshmallow ho avuto questa brutta sorpresa col mio Nexus 5, ma a quanto pare è un problema globale di tutti gli apparati android.

Collego il mio device al pc via usb per scaricare foto e video e la cartella è vuota “the folder is empty” se hai il sistema in inglese.
TRAGEDIA!
Sono impazzito, all’inizio usavo un app per collegarmi via wifi e scaricare la roba, ma è una situazione assurda, mi son deciso a trovare la soluzione. Su internet però se ne trova di ogni, scaricare software, usare cavi originali e altre cose. 0 soluzioni utili. 
Fino a che non ho trovato per caso una riga di trafiletto in inglese su quello che c’era da fare.

Premessa

Purtroppo fino a che quelli di google non si decidono a risolvere sta cagata che la versione Lollipop 5 non aveva (e mi domando come mai), alcuni dei passaggi che andrò ad illustrare vanno fatti ogni volta. Risulta più lungo a dirsi che a farsi, state tranquilli.

Soluzione pratica a “the folder is empty” 

  1. Potete tranquillamente tenere collegato o meno l’USB il vostro device al PC, o lo fate adesso o dopo, poco importa.
  2. Andate nelle IMPOSTAZIONI (dello smartphone o del tablet)
  3. Scrollate il menù fino a quando non trovate “Info sul telefono” e cliccate una volta. 
  4. Scrollate le varie voci fino a quando non leggete “Numero build” e CLICCATE CONSECUTIVAMENTE senza fermarvi fino a che il countdown che compare a video non vi dice che avete attivato la modalità sviluppatore (il numero non lo ricordo ma credo che sia dalle 4 alle 7 volte circa). 
  5. Tornate indietro nel menù precedente e una nuova voce è spuntata {} OPZIONI SVILUPPATORE . Cliccate questa voce.
  6. Se non è attivo, attivatela attraverso la prima linguetta switch verde. Se attivo compare la scritta Attivo (ovviamente).
  7. Collegate il device (smartphone o tablet) con l’USB se non l’avete fatto nel punto 1.
  8. Ci sono un sacco di voci e settori, noi dobbiamo arrivare al settore RETI (scritto in verde)
  9. Tra le voci c’è SELEZIONA CONFIGURAZIONE USB, cliccateci
  10. Selezionate MTP (Media Transfer Protocol), istantaneamente si apre sul vostro schermo del pc la cartella del device (nel mio caso il nexus 5). 
Come ho scritto nella premessa, i passaggi da 5-10 (ovvero andare nel menu opzioni sviluppatore, che una volta visibile è per sempre) vanno ripetuti ogni volta che volete scaricare o caricare foto, video, app via USB. 
Spero che la soluzione al problema sia così anche per voi, personalmente ora funziona tutto, a parte la scocciatura di dover fare la procedura ogni volta. Credo che google risolva il problema al più presto, o almeno lo spero tanto.

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail

Mi trovo a scrivere questa serie di post, mentre faccio anche i passi, in modo da lasciare sul web una traccia semplice, funzionale e precisa, perchè io ci ho perso un sacco di tempo e ore per trovare online su altri siti le soluzioni e assemblarne una che potessi capire.

Web Starter Kit

Il material design sarà sicuramente la nuova frontiera dello standard nel web. Perchè la sta portando avanti google con i suoi miglior omini, quindi dopo bootstrap di twitter sarà il nuovo framework super usato da tutti i web developer e designer, come il sottoscritto.
Dopo aver annunciato una serie di linee guida valide sia per il mondo “app” che per il mondo “web”, si è sentita l’esigenza di un framework “ufficiale” made in google, dopo diversi tentativi più o meno riusciti da realtà indipendenti (es. materializecss).
Così è nato il Web Starter Kit, che ad oggi è ancora in fase di sviluppo, ma si possono scaricare le beta per portarsi avanti col lavoro e imparare questo nuovo standard creativo.
Il sito recita nelle prime righe della guida:

There are two tool sets you need to install on your machine before you can build sites with Web Starter Kit: NodeJS, NPM, & Sass.

Come sempre queste sono le istruzioni per ubuntu, sono quelle che ho fatto io mentre scrivo questa “guida”. Non sono responsabile di eventuali problemi sulle vostre macchine 😉

  1. aprire il terminale ctrl-alt-t
  2. digitare sudo apt-get remove –purge node
  3. digitare sudo apt-get install nodejs
  4. digitare sudo apt-get install npm
  5. digitare sudo ln -s /usr/bin/nodejs /usr/bin/node
  6. digitare node -v
  7. digitare npm -v

così abbiamo installato node e npm su ubuntu. 
Spiegazione postuma dei passaggi “strani” il resto fidatevi: col 2 abbiamo tolto eventuali vecchie installazioni, con il 6 e 7 abbiamo verificato la versione (quindi con sto test verifichiamo che sia tutto installato per bene).
  1. se non già fatto scaricate il kit da https://developers.google.com/web/starter-kit/
  2. scompattate lo zip e spostate la cartella in un percorso a voi favorevole (e facile)
  3. rinominate la cartella ad esempio my-project (gli esempi successivi si rifaranno a my-project, voi usate il nome che avete scelto)
  4. io ho messo la cartella in Scaricati/my-project quindi digitare cd Scaricati
  5. digitare cd my-project
  6. digitare sudo npm install
  7. digitare sudo npm install gulp -g
  8. digitare gulp serve 

Il passaggio 8 serve per far partire il tutto e vi apre una pagina su localhost:3000 della vostra rete, con il browser predefinito.

non dovrebbe dare nessun problema, perchè usiamo il comando sudo, senza a me ne ha dati e la guida ufficiale non lo specificava.

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail

Appena installato ubuntu ha a disposizione firefox bello e pronto. Niente da ridire, uso firefox ugualmente, per molte applicazioni.
Tuttavia uso maggiormente google chrome, perchè personalmente mi torvo meglio e sono un po’ google-dipendente su certe cose.
Inoltre ho linkato il mio account email a google chrome così appena installato mi ha rimesso da solo tutti i preferiti e i programmi installati, aveva memorizzato tutte le miriadi di password usate nei vari siti e servizi, quindi era indispensabile avercelo.

Installare Chrome su Ubuntu

ATTENZIONE!!!

  • nel punto 3 dico di digitare cd Scaricati. Questa è la cartella dove solitamente scarica le cose nel mio ubuntu. Se però dal browser impostate o decidete di spostare il file altrove, dovrete impostare il percorso corretto, qualunque esso sia.
  • nel punto 4 il nome del file .deb va modificato secondo il file che si è andato a scaricare in precedenza, prestate attenzione, il minimo cambio di nome fa fallire l’installazione.
  1. scaricarlo dal link di google chrome, scegliendo bene la distribuzione linux posseduta
  2. aprire il terminale (ctrl+alt+t)
  3. digitare cd Scaricati 
  4. digitare sudo -i google-chrome-stable_current_amd64.deb
  5. dare eventualmente la password di sistema per l’installazione

godersi il bello di google chrome.

Facile vero?

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail