Perché cambiare il server mirror degli aggiornamenti di Linux?

server mirror lubuntu

 

Se siete arrivati arrivati in questa pagina è probabile che cercavate una soluzione a questo “problema” e non tanto una motivazione.

Il problema è semplice: quando si lanciano i comandi di update sia da interfaccia visiva (per i noob) o da terminale (per i pro) notate degli errori nel download o c’è qualche anomalia.

Nessun problema, se in fase di installazione della vostra distribuzione linux avete scelto (o non avete scelto) una location del server mirror che non è proprio il top si può sempre cambiare.

Dove? Nel sources.list.

Come? Così:

5 mosse per cambiare il server mirror per gli aggiornamenti su Linux

  1. aprire il terminale ctrl+alt+t
  2. digitare sudo nano /etc/apt/sources.list
  3. cambiare tutti i riferimenti locali con il repository globlale. Esempio: dove incontrate http://it.archive.ubuntu.com/ sostituire con http://archive.ubuntu.com . Per dirla in maniera facile, dovete cancellare dove vedete it. (o us o es etc…).
  4. salvare il file con ctrl+x e poi y (o s se è la versione italiana).
  5. premere invio

Dopo questo vi consiglio di fare un update & upgrade e poi un check di ottimizzazione.

 

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail

Spesso mi son trovato in mezzo a progetti iniziali di startup e idee nell’ambito informatico e web.
Molte volte, bisogna saper scegliere bene i servizi ai quali rivolgersi per ottimizzare i costi e le prestazioni.
Vi propongo quindi questo servizio chiamato Nuvola Store.
Partiamo subito col dire che è attiva una promozione

sconto del 20% su tutti i canoni mensili dei prodotti standard server e virtual server, per sempre!

Come?

Utilizza il codice: INTELPROMO20

Dove?

Il codice promo code va inserito al passo 1 del carrello nel campo “CODICE PROMOZIONE” e cliccando poi su VERIFICA verranno visualizzati i prezzi scontati.

Finito di dire le cose semplici (e importanti) andiamo a spiegare nel dettaglio il tutto.

Chi o Cosa è Nuvola Store?

Nuvola Store è il cloud market di servizi digitali che permette alle piccole e medie imprese di scegliere, acquistare e gestire in modo semplice e immediato le più avanzate soluzioni Ict.
Il portale offre un’ampia gamma di soluzioni che comprendono la suite di produttività Microsoft Office 365, servizi di cloud storage, messaggistica, hosting, PEC, domini internet, soluzioni per la creazione e la gestione del proprio sito web, anche in versione ottimizzata per l’accesso in mobilità, e servizi per la sicurezza.

Quale è l’offerta proposta sui server virtuali?

Nuvola Store propone 2 server virtuali:

1) Standard Virtual Server 

Clicca qui per questo tipo: http://bzle.eu/nuvolastore2-481-au/HB1DEC9U2Z9LCWYNV1I8

Standard Virtual Server è l’offerta di server virtuali di Nuvola Store che permette di non investire nell’acquisto e nella manutenzione dei server. Il servizio si basa sulla fornitura di server virtuali preconfigurati che possono riprodurre un ambiente analogo a quello dei server fisici e sono raggiungibili tramite Rete Pubblica Internet.

SICURO: i server sono all’interno dei Data Center Telecom Italia|TIM.
FLESSIBILE: si puo’ scegliere tra due profili e diversi sistemi operativi in base alle esigenze dell’azienda, entrambi modificabili in qualsiasi momento grazie ad un pannello di controllo dedicato al cliente.
Standard Virtual Server si basa su una virtualizzazione Hardware di tipo Hypervisor i Server Virtuali sono realizzati in tecnologia Intel X86_64 con sistema operativo Linux e Windows.
Le risorse di elaborazione fornite essenzialmente sono: Processore, Ram e Storage.

Sono disponibili due diverse configurazioni dei server virtuali

  • entry: configurazione base del server con 1 vcore, 1GB di RAM e 20 GB di spazio disco 
  • plus: configurazione più performante del server, 2 vcore, 2GB di RAM e 50 GB di spazio disco

Prezzo a partire da 10 €/mese per la configurazione entry, è possibile acquistare in qualsiasi momento ulteriori risorse che essenzialmente sono: spazio disco, RAM e vcore. Anche le risorse sono a tariffate a canone.
Per standard virtual server il cliente acquista le risorse e vede nel carrello i prezzi scontati.

2) Self Virtual Server 

Clicca qui per questo tipo:  http://bzle.eu/nuvolastore2-482-au/HB1DEC9U2Z9LCWYNV1I8

Self Virtual Server è l’offerta di server virtuali di Nuvola Store che permette di non investire nell’acquisto e nella manutenzione dei server. Il servizio si basa sulla fornitura di un ambiente cloud all’interno del quale il cliente può creare i suoi server scegliendo le risorse e le funzionalità necessarie, pagando su base oraria. Nel medesimo ambiente possono coesistere fino a 8 server virtuali.
SICURO: i server sono all’interno dei Data Center Telecom Italia|TIM.
FLESSIBILE: è possibile modificare le configurazioni realtime attivando e disattivando risorse in funzione delle esigenze dell’azienda nel tempo e pagando in base all’effettivo utilizzo delle risorse, su base oraria.
Self Virtual Server si basa su una virtualizzazione Hardware di tipo Hypervisor i Server Virtuali sono realizzati in tecnologia Intel X86_64 con sistema operativo Linux e Windows.
Le risorse di elaborazione fornite essenzialmente sono: Processore, Ram e Storage.

Il pricing delle risorse, e quindi del server, è orario; la tariffazione, di conseguenza, viene applicata a partire dall’attivazione (ora e giorno) della singola risorsa fino alla cessazione (ora e giorno).

La configurazione minima di un server Self Virtual Server prevede 1 vcore a 2 GHz, 1 GB di RAM e 50 GB di spazio disco che corrisponde a un prezzo di 0.03 € l’ora.
Per self virtual server il cliente al costo di 0,80€ acquista un server, poi si collega al pannello di controllo lo configura, lo avvia e poi inizia a pagare il consumo orario delle risorse.

Nel caso in cui vogliate usare questa offerta ricordate di usare il codice promo INTELPROMO20 come specificato, e buon lavoro!! Buzzoole

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail