Ubuntu LAMP come installare Linux, Apache, MySQL, PHP

Come installare facilmente su Ubuntu LAMP, l’abbreviazione per Linux, Apache, MySQL & PHP. Facilmente in 5 minuti si fa tutto, con istruzioni chiare e semplici. Inoltre installeremo anche PHP My Admin per gestire il database mysql in piena facilità dal browser.

LAMP su Ubuntu

Ubunutu LAMP

Prerequisito: avete installato l’ultima release di ubuntu vero?

Nota bene: vi chiederà la password di sistema di linux quando avvierete la prima volta il comando sudo. Durante le installazioni può richiedervi delle password. Mettetele. Non necessariamente la password di linux, ma password di root per i vari pacchetti.

  1. Aprire il terminale (CTRL+t)

Installare Apache

  1. digitare sudo apt-get update per aggiornare i pacchetti
  2. digitare sudo apt-get install apache2 per installare apache
  3. digitare sudo systemctl restart apache2 riavviamo il server per essere sicuri delle modifiche
  4. digitare http://localhost nel browser per verificare che l’installazione è andata a buon fine

Installare MYSQL

  1. digitare sudo apt-get install mysql-server per installare mysql – *se vi chiede delle password di root aggiungetele (dovrebbe chiederlo 2 volte per conferma)

Installare PHP

  1. digitare sudo apt-get install php libapache2-mod-php php-mcrypt php-mysql 
  2. digitare sudo nano /etc/apache2/mods-enabled/dir.conf andiamo a modificare un file di configurazione che vi apparirà così nel terminale:

DirectoryIndex index.html index.cgi index.pl index.php index.xhtml index.htm

  1. andremo a dire al server di preferire i file .php come estensione quando nella cartella c’è una maggiore scelta. Sostituite la riga sopra con questa. Praticamente SPOSTIAMO index.php in cima all’elenco delle priorità niente di più. Il vostro file risulterà così:

    DirectoryIndex index.php index.html index.cgi index.pl index.xhtml index.htm

  2. salviamo il file così creato premendo ctrl-x poi rispondendo si/yes sul salvataggio e premere invio per confermare il nome del file. Non modificatelo.
  3. digitare sudo systemctl restart apache2 per riavviare il server e confermare le modifiche
  4. digitare sudo systemctl status apache2 se volete vedere lo status del server come curiosità. Non strettamente necessario.
  5. digitare sudo nano /var/www/html/info.php creiamo un file di test per testare il nostro server e php. Scrivete così:

<? phpinfo();

  1. salviamo il file così creato premendo ctrl-x poi rispondendo si/yes sul salvataggio e premere invio per confermare il nome del file. Non modificatelo.
  2. digitare nel browser http://localhost/info.php per vedere se ci da la config di php correttamente
  3. digitare sudo rm /var/www/html/info.php nel terminale per cancellare il file appena creato una volta appurato il funzionamento.

Installare PHPMYADMIN

  1. digitare sudo apt-get install phpmyadmin apache2-utils per installare PHP MY ADMIN. Il gestore del database MYSQL sul browser che vi semplificherà la vita
  2. digitare sudo nano /etc/apache2/apache2.conf per aprire il file di config e in fondo a questo file scrivete la seguente riga:

Include /etc/phpmyadmin/apache.conf

  1. salviamo il file così creato premere ctrl-x poi rispondendo si/yes sul salvataggio e premere invio per confermare il nome del file. Non modificatelo.
  2. digitare sudo service apache2 restart per riavviare il server

Ora abbiamo completato l’installazione su Ubuntu del nostro pacchetto LAMP e anche migliorato aggiungendo il phpmyadmin, non strettamente richiesto, ma utile per garantire una certa agilità di manovra.

Installare pacchetti aggiuntivi php non installati di default

Sempre nel terminale

  1. digitare apt-cache search php- | less per avere l’elenco di tutti i pacchetti a disposizione installati e non installati
  2. digitare sudo apt-get install nome-del-pacchetto-da-installare per installare il pacchetto relativo (sostituire nome-del-pacchetto-da-installare con il nome del pacchetto tipo php-cli)
  3. digitare sudo apt-get installnome-del-pacchetto-da-installare1nome-del-pacchetto-da-installare2 … se si ha necessità di installare più pacchetti in una volta sola senza riscrivere tutta l’istruzione

Semplice no?

Buon coding miei lettori nerd – geek 😀

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail